Panzerotto con cavolo rosso

Panzerotto con cavolo rosso | Ricette senza glutine | BiAglut
Categoria: Pane e Pizza
Difficoltà:
Tempo di preparazione: 
50 minuti
Porzioni: 
6 persone
IngredienteQuantità
Farina per pane e paste lievitate BiAglut
250 grammi
Lievito di birra fresco
13 grammi
Olio di oliva extra vergine
20 grammi
Sale
5 grammi
Acqua
160 grammi
Cavolo cappuccio rosso
200 grammi
Mozzarella
180 grammi
Prosciutto cotto
180 grammi
Origano
q.b.
Sale
q.b.
Olio di oliva
q.b.
Semi di sesamo
q.b.
Preparazione: 

Stemperare il lievito nell’acqua appena tiepida, porre la farina in una bacinella, unire l’acqua, l’olio e il sale.
Impastare sino ad ottenere un impasto morbido e liscio; coprire con pellicola e lasciare lievitare per 30’ in luogo leggermente tiepido.
Nel frattempo tagliare  a filettini sottili il cavolo, lavarlo, sgocciolarlo; porre il cavolo in una ciotola capiente e salarlo con mezzo cucchiaino di sale fino.
Tagliare la mozzarella a dadi.
Rovesciare la pasta sopra un foglio di carta da forno unto, con le mani bagnate stendere e allargare la pasta sino ad ottenere un disco del diametro di circa 28-30 cm.
Strizzare il cavolo cappuccio, condirlo con poco olio, pepe e origano.
Distribuire metà del cappuccio sulla pasta stesa, occupando solo mezzo disco, disporre metà della mozzarella e metà del prosciutto, quindi ripetere l’operazione con i prodotti rimasti.
Pressare delicatamente la farcia, quindi sollevando la carta rovesciare la pasta piegando a metà il disco; sigillare i bordi.
Pennellare la superficie con olio, salare e cospargere con il sesamo.
Lasciare lievitare in luogo leggermente tiepido per circa 45’.
Cuocere in forno a 190° per circa 30’; prima di servire lasciare intiepidire.

I consigli dello chef: 

La temperatura ideale per lievitare varia tra 25 e 28°, potrete utilizzare come “camera di lievitazione” il vostro forno. Sarà sufficiente accenderlo, impostando la temperatura a 50°, per qualche minuto quindi spegnetelo e ponetevi i prodotti a lievitare avendo cura di coprirli con pellicola.

Vota: 
0
Ancora nessun voto

Hai provato la ricetta?Esprimi il tuo parere