La contaminazione degli alimenti senza glutine (“cross contamination”)

Esistono diversi ingredienti che all’origine non contengono glutine, ma che possono diventare una fonte di glutine in ragione del modo in cui sono prodotti e confezionati.
Per esempio il mais, il riso o il grano saraceno sono privi di glutine all’origine, ma durante la molitura possono essere facilmente contaminati dal frumento residuo di precedenti lavorazioni. In mancanza di esplicite garanzie del produttore, e qualora il prodotto non fosse inserito nel prontuario dei prodotti consentiti dell’AIC, anche questi ingredienti andranno esclusi dalle preparazioni.